La Lavorazione

Il riso grezzo, comunemente ribattezzato “risone”, dopo essere stato stoccato nei silos, entra in riseria.
Con l’operazione di sbramatura, utile per eliminare la lolla che riveste i chicchi, si ottiene il riso integrale.
La sbiancatura avviene facendo passare i chicchi in mole di pietra tradizionali: grazie a questo vecchio metodo di lavorazione, il chicco viene solamente accarezzato, mantenendo intatte tutte le peculiarità, senza mai eliminare completamente la gemma.
La gemma, che occupa un angolo della punta di ogni chicco,  rappresenta il vero centro vitale del riso: dalla gemma si origina infatti una nuova piantina. Questa è la parte più ricca di sostanze nutritive, importanti per l’alimentazione umana.  
Il confezionamento sottovuoto consente di mantenere inalterate tutte le proprietà organolettiche e nutrizionali dei prodotti, preservandone il gusto e la freschezza. Separa l’alimento dall’ambiente esterno e lo ripara da contaminazioni batteriche, eliminando il rischio di alterazioni biologiche.
Ciò che portiamo sulle Vostre tavole è un prodotto fresco, genuino e di ottima qualità.